SAN FRANCESCO D’ASSISI IN MEDITAZIONE; SANT’ANTONIO DA PADOVA E GESÙ BAMBINO

Ambito/Autore : Ambito fiemmese (?)

Periodo storico: 18° secolo
Anno: 1750-1800
Soggetto: San Francesco d’Assisi in meditazione; Sant’Antonio da Padova e Gesù Bambino
Luogo di conservazione: Cles, convento, clausura, corridoio
Materia e tecnica: olio su tela applicata su masonite, cm 34 x 23,5; cm 35 x 25

Descrizione:

Angelo Molinari collega ad “un Unterpergher” l’esecuzione di queste pungenti immagini dei più noti santi del francescanesimo.

Eliseo Onorati ne ripete l’indicazione e definisce il primo quadro, nell’ambito della ricognizione iconografica del santo di Assisi in Trentino, di ottima fattura, “dipinto con freschezza, disegnato con accuratezza”. È evidente che il cartellino apposto alla tela si appoggia su questi giudizi, mentre Rasmo non fornì precise indicazioni nell’ambito dell’esposizione di pittura sacra del 1962.

Ciò che colpisce di questi brani è la buona qualità artistica contrapposta alla disarmonica concezione figurativa, tanto evidente nell’incoerenza dimensionale degli arti rispetto alle teste. La pregnante resa espressiva dei volti sembra captare il patetismo di area veneta, adattandolo tuttavia ad un orizzonte più immediato e provinciale ma non privo di quell’originalità che spesso solo la periferia sa restituire. Non è probabilmente fuorviante avanzare, a livello di ipotesi di lavoro, che ci si trovi di fronte ad un pittore di area fiemmese che nella seconda metà del Settecento rielabora spunti tratti dall’entroterra veneto cristallizzati tuttavia in forme del tutto differenti, prive di morbidezza e pittoricismo.

Fonti: ACPFM, busta 307, Inventario 1927, n. 32-33; busta 244, Inventario 1959, p. 655, n. 5-7; SBC Chini 1981/ OA/ 00034600, 00034603; ACSA, Inventario 2013, p. 2.

Bibliografia: Molinari 1926, p. 296; Esposizione di pittura sacra, n. 20, 23; Onorati 1982, p. 180; Stenico 2004c, p. 291.

torna ai risultati della ricerca