PENTIMENTO DI SAN PIETRO

Ambito/Autore : Ambito fiemmese (da Francesco Sebaldo Unterperger)

Periodo storico: 18° secolo
Anno: post 1740
Soggetto: Pentimento di San Pietro
Luogo di conservazione: Cavalese, convento di San Vigilio, biblioteca
Materia e tecnica: olio su tela, cm 83,5 x 67

Descrizione:

Il dipinto, posto entro cornice ottocentesca in listra di noce, è in condizioni discrete e presenta un lieve offuscamento dei pigmenti.Viene raffigurato un tema piuttosto in voga nel XVIII secolo, il pentimento di San Pietro per aver rinnegato Cristo dopo la sua cattura. Il santo, contrito, a mani giunte, è accolto in una sorta di anfratto che rammenta i luoghi penitenziali della Maddalena; unico elemento contestualizzante è il gallo appollaiato in alto a sinistra.

L’opera replica parzialmente e in modo semplificato il Pentimento di San Pietro di Francesco Sebaldo Unterperger, un dipinto del 1740 nella parrocchiale di Vierschhach (Francesco Unterperger, p. 220; tav. 36). Il santo non vi figura più per intero e l’articolato paesaggio con il vibrante albero è sostituito da un semplice crinale. Anche l’interpretazione formale difetta di intensità e denota l’intervento di un più modesto pittore di area fiemmese del Settecento inoltrato edotto sui modelli dell’Unterperger.

Fonti: ACPFM, busta 244, Inventario 1960, p. 653, n. 80; SBC Giacomelli 1987/ OA/ 00053919.

Bibliografia: inedito.

torna ai risultati della ricerca