MORTE DELLA VERGINE

Ambito/Autore : Ambito fiemmese (da Michelangelo Unterperger)

Periodo storico: 18° secolo
Anno: post 1751
Soggetto: Morte della Vergine
Luogo di conservazione: Cavalese, convento di San Vigilio,ex capitolo
Materia e tecnica: olio su tela, cm 68,8 x 52,5

Descrizione:

Entrambe le tele, sulle quali gli inventari tacciono, sono modeste copie (variate e ridotte nelle proporzioni) di celebri invenzioni di Michelangelo Unterperger.

La prima si ispira alla Morte della Vergine nel duomo di Bressanone, pala risalente al 1749-1750, di cui è noto il fedele bozzetto al Ferdinandeum (si veda Michelangelo Unterperger, pp. 71, 75, 207). Nel secondo caso si tratta della pala dipinta nel 1751 per la collegiata della principessa Emanuela a Vienna (Michelangelo Unterperger, pp. 85-89, 211). La tela francescana non replica tuttavia la versione definitiva, bensì uno dei bozzetti noti, quello conservato presso le collezioni provinciali del Buonconsiglio a Trento, come si desume dalla vivace decorazione della veste del sacerdote in primo piano, alla sinistra di Gesù. In entrambi i casi ci troviamo dunque di fronte alla conoscenza diretta di modelli dell’atelier Unterperger da parte di un artista fiemmese decisamente debole.

Fonti:

Bibliografia: inedito.

torna ai risultati della ricerca