GESÙ BAMBINO DORMIENTE

Ambito/Autore : Ambito trentino (?)

Periodo storico: 17° secolo
Anno: XVII secolo (?)
Soggetto: Gesù Bambino dormiente
Luogo di conservazione: Cles, chiesa di Sant’Antonio da Padova, altare maggiore
Materia e tecnica: olio su tela, cm 40 x 50

Descrizione:

Il dipinto di cimasa è del tutto estraneo alla sottostante pala di Pietro Ricchi e non è mai rubricato negli inventari anteriori al 2013. Si tratta di modesta opera del XVIII secolo con tutta probabilità realizzata sulla base dell’omologo soggetto dipinto da Giuseppe Alberti (Cavalese, Magnifica Comunità). L’interesse è piuttosto posto dall’iconografia di Gesù Bambino dormiente con la croce, ad unire in funzione simbolica l’incarnazione e la Passione del Figlio di Dio: un tema asseverato nel XV secolo, agli albori dell’Osservanza, dai gruppi plastici della Madonna in adorazione del Bambino dormiente a Trento e ad Arco.

Fonti: SBC Chini 1981/ OA/ 00034599; ACSA, Inventario 2013, p. 7.

Bibliografia: Stenico 2004c, p. 295.

torna ai risultati della ricerca