EX VOTO WELSPERG

Il dipinto, restaurato nel 2012-2014 da Marta Albertini (consorzio ARS), è noto come Ex voto Welsperg. Benché eseguito nel XVIII secolo, come si evince con chiarezza dalle caratteristiche dello stile, esso ricorda un incidente occorso nel 1598 e che sarebbe alla base dell’iniziativa del barone Sigismondo Welsperg di erigere la chiesa francescana.

Ambito/Autore : Ambito trentino

Periodo storico: 18° secolo
Anno: XVIII secolo
Soggetto: Ex voto Welsperg
Luogo di conservazione: Borgo Valsugana, chiesa di San Francesco d’Assisi, coretto
Materia e tecnica: olio su tela, cm 73 x 101

Descrizione:

Il dipinto, restaurato nel 2012-2014 da Marta Albertini (consorzio ARS), è noto come Ex voto Welsperg. Benché eseguito nel XVIII secolo, come si evince con chiarezza dalle caratteristiche dello stile, esso ricorda un incidente occorso nel 1598 e che sarebbe alla base dell’iniziativa del barone Sigismondo Welsperg di erigere la chiesa francescana. Durante il carnevale di quell’anno il Welsperg e molti altri nobili convenuti in Castel Telvana furono coinvolti in un incidente provocato dalla corsa incontrollabile dei cavalli al traino delle slitte, scampato grazie all’intervento divino.

Il fatto, riportato dal Montibeller nel 1793 ma la cui veridicità venne negata dal Morizzo (Stenico), è agevolmente riconoscibile nell’ingenua narrazione pittorica con la raffigurazione della chiesa e del castello.

Fonti: SBC Menapace 1980/ OA/ 00027093.

Bibliografia: Stenico 2001a, pp. 51-52, 380.

torna ai risultati della ricerca