SAN FRANCESCO D’ASSISI

Ambito/Autore : Ambito trentino

Periodo storico: 17° secolo
Anno: 1650-1700
Soggetto: San Francesco d'Assisi
Luogo di conservazione: Cles, chiesa di Sant’Antonio da Padova, muro di cinta, edicole di nord-ovest e sud-ovest
Materia e tecnica: -

Descrizione:

I dipinti campiscono i fornici delle edicole quadrangolari a nord-ovest e sud-ovest del muro di cinta. Nonostante un primo restauro registrato nel 1923 (Stenico) e quello molto più recente, operato nel 1992, i dipinti versano in cattivo stato di conservazione a causa della plurisecolare esposizione agli agenti atmosferici. Del riquadro con San Vigilio non resta che la mitria vescovile e l’acronimo “S.V”. Va altresì precisato che per le stesse problematiche dettate dal degrado gli interventi di ripristino dovettero susseguirsi nel tempo. La decorazione con ovoli, dentelli, rosette e telamoni è tipicamente seicentesca, con tutta probabilità coeva alla conclusione della chiesa (1649) e del convento. Le figure, per quanto lacunose, sembrerebbero invece rifatte nel secolo successivo. Nell’edicola a nord-ovest è stata ripensata nel XVIII secolo anche la decorazione, con finti commessi marmorei, fogliame e valve di conchiglia.

Fonti: ACPFM, busta 307, Inventario 1927, n. 41-43; SBC Chini 1981/ OA/ 00034565-34568; ACSA, Inventario 2013, p. 9.

Bibliografia: Onorati 1982, p. 180; Stenico 2004c, pp. 284-285, 302-303; Callovi 2005, p. 105.

torna ai risultati della ricerca