MADONNA LACTANS

Ambito/Autore : Ambito trentino

Periodo storico: 17° secolo
Anno: XVII secolo
Soggetto: Madonna lactans
Luogo di conservazione: Trento, convento di San Bernardino, infermeria, II piano, corridoio
Materia e tecnica: olio su tela, cm 67 x 67

Descrizione:

La tela, gravata da cadute e offuscamento della pellicola pittorica, fori, ridipinture, presenta uno stato di conservazione non buono. Su un fondo omogeneo, color terra bruciata, si impone la figura robusta della Vergine, tagliata appena sotto il ginocchio. Tiene in grembo il Bambino in fasce, nell’atto di allattarlo. Questa discreta prova pittorica converge su di una tradizione iconografica che per il Seicento dipende in particolar modo dall’auctoritas di Agostino Carracci e precisamente da un’incisione della Madonna lactans sotto il titolo di “Santa Maria Mater Dei” che conta numerose derivazioni (The Illustrated Bartsch, 39, p. 241).

In ogni caso la più tarda tela francescana denota il venir meno della raffinata disinvoltura del modello e un generale appiattimento verso differenti suggestioni di segno barocco, non senza un accento vagamente nordeuropeo che indirizza probabilmente alla conoscenza di successivi e diversi modelli.

Fonti: ACPFM, busta 244, Inventario 1962, p. 668, n. 47; PAT 42.637.

Bibliografia: Stenico 2004a, p. 318.

torna ai risultati della ricerca