SACRIFICIO DI ISACCO

Ambito/Autore : Ambito veneto (?)

Periodo storico: 17° secolo
Anno: 1690-1700
Soggetto: Sacrificio di Isacco
Luogo di conservazione: Rovereto, chiesa di San Rocco
Materia e tecnica: olio su tela, cm 193 x 140

Descrizione:

Tutti gli inventari rubricano il dipinto nel coro della chiesa, dove ancora oggi si trova. L’opera è quasi ingiudicabile a motivo della velinatura apposta intorno al 1990 da Carla Caimi in vista di un restauro mai eseguito. Sulla base della sola riproduzione presente in Soprintendenza è possibile ipotizzare una collocazione cronologica nel tardo XVII secolo. Il taglio fortemente drammatico della scena evidenzia influssi della corrente tenebrosa veneziana forse rielaborata da un pittore di educazione oltralpina che mostra qualche assonanza con Erasmo Antonio Obermüller.

Fonti: ACPFM, busta 306, Inventario 1927, n. 6; ACPFM, busta 275, Inventario 1948, p. 275; ACPFM, busta 244, Inventario 1962, p. 666, n. 21; Lorenzi 1985/ OA/ 00048067; ACPFM, X I G 9, pp. 7-8.

Bibliografia: Rossaro 1934, p. 39, n. 127.

torna ai risultati della ricerca