RITRATTO DI PADRE TOMMASO DEGARA

Ambito/Autore : Ambito trentino

Periodo storico: 18° secolo
Anno: 1784
Soggetto: Ritratto di Padre Tommaso Degara
Luogo di conservazione: Trento, Fondazione Biblioteca San Bernardino
Materia e tecnica: olio su tela, cm 68 x 64

Descrizione:

Il dipinto è stato oggetto di restauro nel 2007-2008 presso il laboratorio di restauro L.A.R.A. a Denno.

È il singolare ritratto di Tommaso Martino Antonio Degara, nato a Tiarno di Sotto il 24 novembre 1739 e fratello di padre Giovanni Giacomo, la cui effigie è parimenti conservata nel convento tridentino (cat. 256). Preso l’abito dell’Ordine il 19 ottobre 1757, fu a lungo organista presso il convento di Santa Maria delle Grazie a Ceole di Arco, dove esisteva l’unico organo delle chiese Osservanti e Riformate trentine. Morì a Trento il 21 giugno 1809 e fu sepolto in San Bernardino.

Il frate è effigiato in veste di musicista dinanzi all’organo e trattiene uno spartito musicale, precisamente la Sequentia del Dies iræ. Il dipinto, frutto di un ignoto pittore trentino del tardo Settecento, è indubbiamente inferiore rispetto al ritratto del fratello, eseguito da Francesco Antonio Vanzo.

Fonti: SBC Dal Bosco 2001/ OA/ 00072371; FBSB, P 66.

Bibliografia: Stenico 1999, p. 608.

torna ai risultati della ricerca