MADONNA ASSUNTA E ANGELI IN GLORIA, SAN VIGILIO E SAN LUDOVICO DA TOLOSA

Ambito/Autore : Ambito fiemmese

Periodo storico: 18° secolo
Anno: post 1794
Soggetto: Madonna assunta e angeli in gloria, San Vigilio e San Ludovico da Tolosa
Luogo di conservazione: Borgo Valsugana, chiesa di San Francesco d’Assisi
Materia e tecnica: olio su tela, cm 203 x 110

Descrizione:

La pala, ampiamente ridipinta da A. Gozzaldi nel 1953, venne restaurata nel 1981-1982 da Serafino Volpin (Chini 1980, p. 342) dopo che nel 1966 se ne auspicò il restauro.

Per Fabris daterebbe alla fine del Seicento. Il dipinto va invece collocato dopo il 1794 poiché la figura di San Ludovico replica fedelmente il vescovo Mainardo nella pala di Cristoforo Unterperger sull’altare maggiore del duomo di Urbino (1792-1794; si veda Cristoforo Unterperger, pp. 220-221, cat. 118). Il volto dell’angelo in gloria, sulla destra, dipende da un’altra opera di Cristoforo, San Ponziano risparmiato dai leoni (1787, Spoleto, duomo), il che consente di affermare che l’anonimo pittore attivo per i francescani di Borgo fosse in diretto contatto con il fondo di modelli e disegni del fiemmese. La cronologia molto avanzata collima con quanto ci viene trasmesso da Morizzo, ovvero che alla riapertura del convento nel 1815 l’antico altare dell’Addolorata, posto alla sinistra dell’arco santo venne intitolato a San Vigilio, come ancora oggi figura.

Fonti: Morizzo, II, p. 332; ACPFM, busta 244, Inventario 1966, p. 642, n. 13; SBC Menapace 1980/ OA/ 00027066.

Bibliografia: Stenico 2001a, p. 378; Fabris 2004, p. 46; Fabris 2009-2011, I, p. 60.

torna ai risultati della ricerca